Il Tavolo di confronto

Nella prima metà del 2018 viene costituito il Tavolo di confronto, con una riunione a cui partecipano un rappresentante per ogni soggetto del partenariato, i due dirigenti comunali del Patrimonio e del Territorio e altri tecnici comunali incaricati di seguire i progetti ricadenti sulla zona pilota.

Ad oggi è stata l’unica riunione del Tavolo, perché poco dopo ci sono state le elezioni amministrative a seguito delle quali è cambiata parte della dirigenza e sono state riviste alcune mansioni interne.

In Febbraio 2019, con l’entrata in servizio di nuovi dirigenti, la macchina amministrativa è tornata a pieno regime e quindi in Marzo il partenariato ha chiesto la riattivazione del Tavolo di confronto.